Navigation

Madaya, arrivano gli aiuti

Ad oggi, sono oltre 400mila le persone che non hanno accesso a beni di prima necessità

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 gennaio 2016 - 20:42

I primi camion con aiuti umanitari hanno raggiunto Madaya, la città siriana popolata in maggioranza da sunniti e circondata dalle forze governative e dal movimento sciita libanese Hezbollah. Due i convogli umanitari organizzati dalla Mezzaluna rossa che hanno raggiunto in serata la cittadina.

Aiuti sono giunti anche a Fuaa e Kafraya, nella provincia nord-occidentale di Idlib, dove la popolazione sciita è assediata da forze ribelli sunnite.

Nell'ultimo anno solo nel 10% dei casi le Nazioni Unite sono riuscite a portare aiuto ai civili e oggi sono ancora oltre 400mila le persone che non hanno accesso a beni di prima necessità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.