Navigation

Lula e Rousseff intercettati: caos politico in Brasile

La recente nomina dell'ex presidente voluta solo per evitargli il carcere? In piazza in migliaia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2016 - 13:16

Il Brasile sta sprofondando sempre più nel caos politico dopo l'ingresso nel governo guidato da Dilma Rousseff dell'ex presidente Lula, finito nei guai giudiziari per lo scandalo Petrobras. Un'intercettazione telefonica dimostrerebbe adesso che la sua nomina è stata decisa solo per evitare il carcere all'ex capo di Stato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.