Navigation

Lo Porto ucciso da un drone USA

Barack Obama: "Le famiglie devono sapere cosa è successo"

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2015 - 21:30

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha ammesso l'uccisione, lo scorso gennaio, di due ostaggi in mano ad Al-Quaida, in Pakistan. Le vittime sono l'italiano Giovanni Lo Porto, operatore umanitario di 38 anni, rapito nel 2012 in Pakistan, e lo statunitense Warren Weinstein, di 73 anni anche lui in Pakistan.

I due sono stati uccisi per errore, da un drone della CIA che aveva come obiettivo quello di colpire una base di Al-Quaida, base nella quale erano stati nascosti anche i due ostaggi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.