Navigation

Licenziato il capo delle guardie svizzere

Saluto alla guardia Keystone

Forse era troppo rigido, per Papa Francesco

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 dicembre 2014 - 23:16

Papa Bergoglio ha deciso che il colonnello Daniel Rudolf Anrig, comandante del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia, lasci il suo posto il 31 gennaio 2015, alla conclusione della proroga concessa allaa fine del suo mandato quinquennale. KLa notizia è riportata sull'Osservatore Romano, nella seguitissima (in Vaticano) rubrica "Nostre informazioni".

Il Papa nominerà quindi prossimamnte un nuovo comandante.

Il comandate delle guardia svizzere Daniel Anrig Keystone

Troppo duro

Secondo quanto appreso dall'ANSA da fonti vaticane, la decisione sarebbe legata alla volontà di Bergoglio di dare una connotazione meno militare e meno rigida al corpo della Guardia svizzera.

Alcune guardie svizzere avrebbero confessato ad organi di stampa che il comandante è troppo severo.

Per altri, però, il Papa non avrebbe gradito il fatto che Anrig si sia fatto fare un grande appartamento sopra alla caserma della guardia svizzera.

L'annuncio viene fatto in piena visita ad limina dei vescovi svizzeriLink esterno.

Inizia già a girare il nome del possibile successore che potrebbe essere l'attuale vice comandante, Christoph Graf, arrivato 27 anni fa alla guardia svizzera come semplice alabardiere.

gin

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.