Navigation

Le sanzioni pesano sulle aziende italiane

Reportage in Veneto, regione in cui le aziende hanno un rapporto privilegiato con i mercati del'Est

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2014 - 21:46

In Itaiia incominciano a farsi sentire gli effetti delle sanzioni provocate dalla crisi ucraina. Il mercato russo costituisce uno sbocco privilegiato per molte aziende della Penisola, in particolare nei settori alimentare e dell'abbigliamento, i cui prodotti conoscono un crescente apprezzamento da parte degli slavi i cui gusti, soprattutto tra le fasce più abbienti, si stanno sempre più "occidentalizzando". Nel servizio del TG il reportage in Veneto dove la produzione di vini, frutta e formaggi è rivolta prevalentemente verso Est.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.