Navigation

La via crucis dei nostri giorni

Il Vaticano ha ancora chiesto alle autorità musulmane di "uscire dall'ambiguità" e di denunciare le persecuzioni in atto dall'Iraq al Kenia passando per la Libia, il Pakistan e la Nigeria

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2015 - 14:43

Le violenze religiose, gli abusi di ogni tipo sui bambini e la tutela della famiglia sono stati i temi affrontati da Papa Francesco durante le celebrazioni, venerdì sera, della via Crucis. Un accento particolare inoltre è stato posto sulle persecuzioni nei confronti dei cristiani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.