Navigation

La Turchia in mano a Erdogan

Grande affluenza ai seggi. L'AKP ottiene la maggioranza assoluta, ma non può cambiare la Costituzione. I filocurdi in Parlamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 novembre 2015 - 12:04

La Turchia torna saldamente nelle mani del suo presidente, Recep Tayyip Erdogan, alle elezioni il suo partito, l'AKP ha ottenuto una vittoria schiacciante. Per un soffio invece resta in Parlamento anche il partito filo-curdo, ma la loro rabbia è esplosa ieri sera nel sud est del paese, soprattutto nella città di Dyiarbakir, dove ci sono stati scontri e proteste.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.