Navigation

La stazione di Budapest presa d'assalto

Centinaia di migranti hanno atteso che la polizia abbandonasse il presidio per poter proseguire il loro viaggio verso nord

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 settembre 2015 - 14:39

Centinaia di migranti hanno preso d'assalto questa mattina la stazione principale di Budapest, dopo che la polizia ha abbandonato il presidio che per due giorni li aveva costretti a restare all'esterno e impedito loro di proseguire il loro viaggio verso nord.

Proprio per discutere di questa crisi il Premier ungherese Orban è oggi in visita a Bruxelles.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.