Navigation

La Spagna ha un nuovo re

Dopo 39 anni finisce l'era di Juan Carlos

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2014 - 09:40

Re Juan Carlos, 76 anni, lascia il trono di Spagna al figlio Felipe. Lo ha annunciato Mariano Rajoy, con qualche ora d'anticipo sulla comunicazione ufficiale da parte dell'interessato. "Sono convinto che sia il momento migliore per un cambiamento", ha affermato il primo ministro.

Secondo fonti di palazzo, la decisione del re è stata presa già in gennaio "per ragioni politiche e non di salute", anche se comunicata solo ora dopo le elezioni europee. I leader dei due maggiori partiti ne erano al corrente da aprile. Per permettere il passaggio dei poteri, sarà necessario un emendamento della Costituzione.

La lettera firmata da Juan CarlosLink esterno

Il sovrano era a capo dello Stato dalla morte del dittatore Francisco Franco, nel 1975, e aveva costruito la sua popolarità conducendo il paese sulla strada della democrazia. Gli ultimi anni di regno sono stati segnati però da alcuni problemi di salute e dagli scandali, che hanno coinvolto lui personalmente e anche la figlia Cristina, comparsa in tribunale insieme al marito Inaki Urdangarin per una vicenda di frode fiscale.

Guarda le corrispondenze dell'inviato Davide Mattei

Nella storia di Re Juan Carlos c'è anche molta Svizzera. Guarda la scheda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.