Navigation

La Russia non perdona la Turchia

Alta tensione tra Mosca e Ankara dopo l'abbattimento del caccia F16. Per Putin l'incidente è una provocazione intenzionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2015 - 21:02

Nel contesto internazionale restano tesi i rapporti fra Russia e Turchia in seguito all'abbattimento del jet russo da parte degli F16 turchi.

Lo scambio d'accuse fra Mosca e Ankara continua, anche se entrambi i paesi sembrano avere accolto gli inviti della comunità internazionale ad evitare un'escalation. Il pilota russo sopravvissuto all'abbattimento ha intanto fatto le sue dichiarazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.