Navigation

La prima vittima del Panama Papers

Il premier islandese David Gunnlaugsson, di fronte alle proteste di piazza e alle pressioni politiche, ha deciso di lasciare la carica

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 aprile 2016 - 20:23

Lo scandalo panama papers ha fatto la sua prima vittima: il premier islandese, direttamente coinvolto nello scandalo, ha infatti rassegnato le dimissioni. E mentre diversi paesi hanno aperto delle inchieste per riciclaggio, si allunga la lista dei potenti che avrebbero nascosto fondi neri attraverso società offshore; fra questi spunta anche la cerchia di fedeleissimi di Marine le Pen, la leader dell'estrema destra francese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.