Navigation

La pace in Medioriente passa da Papa Francesco

Quattro fra i principali rappresentanti religiosi al mondo legati indissolubilmente alla città santa, Gerusalemme, insieme, nella città eterna, Roma

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2014 - 20:57

Giornata storica in Vaticano dove domenica in serata si sono incontrati Papa Francesco, il presidente israeliano Shimon Peres e quello palestinese Mahmoud Abbas. Insieme a loro anche il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo. Cattolici, ebrei, musulmani e ortodossi orientali, dunque, uniti in pregheria per la pace in Medioriente. Un gesto religioso, ma di valenza anche politica, con cui Papa Bergoglio spera di sbloccare i negoziati di pace. Il servizio del TG.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.