Navigation

La Merkel si gioca tutto

Oltre un milione di rifugiati hanno messo a dura prova non solo le capacità logistiche, ma hanno anche diviso l’intero Paese fra oppositori e sostenitori della politica dei confini aperti della cancelliera

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2016 - 20:42

L'emergenza migratoria sta mettendo a dura prova tutta l'Europa ma in particolare la Germania, che in questi giorni ha varato un nuovo giro di vite sul diritto d'asilo, che prevede anche di accelerare le procedure di espulsione dei richiedenti che commettono reati.

Misure che secondo molti non fermeranno il flusso migratorio verso il Paese. Un'emergenza a cui è ormai legato il destino politico di Angela Merkel.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.