Navigation

La ferita di Genova

La città si è svegliata venerdì sotto l'acqua, sopra il fango e in mezzo alle polemiche di chi - ancora adesso - si chiede perché l'allerta meteo sia stata emanata con 12 ore di ritardo

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2014 - 20:45

Si contano un morto e una ventina di feriti a Genova, città ormai sommersa dopo che le piogge torrenziali che da giovedì sera si stanno abbattendo sulla Liguria hanno causato lo straripamento di diversi torrenti e ingenti danni materiali. E le previsioni del tempo suggeriscono che la situazione - nelle prossime ore - non migliorerà.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.