Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

La corsa all'oro è finita

Nonostante il crollo della borsa in Cina e la crisi in Europa, il prezzo del metallo prezioso non sale, è anzi ai minimi degli ultimi 5 anni; fine di un bene rifugio?

La borsa crolla in Cina, la crisi europea non trova fine, eppure il prezzo dell'oro non sale. Anzi: in questi giorni si trova ad un minimo che non si registrava da cinque anni. Tutto indica che il metallo prezioso non ha più il ruolo di bene rifugio degli ultimi anni.

Il superciclo, come lo chiamano gli economisti, è finito. Dai massimi del 2011, quando un chilo d'oro costava oltre 60 mila dollari, siamo scesi a 35 mila dollari. Quasi la metà.

Un crollo che anche per gli analisti è, almeno in parte, un mistero [video sopra] e che ha delle conseguenze anche nei paesi estrattori.

A Johannesburg, in Sudafrica, la maggior parte delle seimila miniere sono ormai abbandonate. Solo le vene aurifere più ricche vengono ancora sfruttate commercialmente.

Ma anche altrove si continua a estrarre il metallo: in mancanza di alternative, i più poveri e i disperati scendono nei cunicoli abbandonati rischiando la vita. Il reportage dei colleghi di SRF.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box