Navigation

La Concordia: da tragedia a scommessa ingegneristica

Il relitto è ritornato nave ed è pronto a salpare per il suo "ultimo viaggio"

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 luglio 2014 - 21:56

La nave sarà trasferita a Genova non prima di mercoledì.

La partenza della Costa Concordia dall'Isola del Giglio è stata nuovamente rinviata. La nave, naufragata il 13 gennaio del 2012, "salperà" alla volta di Genova non prima di mercoledì.

Lo hanno reso noto oggi, lunedì, le autorità italiane, stando alle quali la decisione di rimandare il viaggio è legata soprattutto ai ritardi accumulati nelle operazioni di rigalleggiamento dell'imbarcazione. "Si tratta di una valutazione prudenziale", ha annunciato Franco Gabrielli, capo della protezione civile.

Gli abitanti delll'isola devono ancora pazientare un giorno quindi, prima che questo incubo durato due anni e mezzo finisca.

Il giornalista della Televisione Svizzera Nicola Agostinetti è stato all'Isola del Giglio per un reportage.

Ha intervistato anche Sergio Girotto, una delle menti del progetto che ha riportato a «galla» la Concordia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.