Navigation

L'uomo che perse 12 anni della propria vita

In seguito a una lesione celebrale, la memoria di Pierdante Piccioni ha cancellato i suoi ricordi dal 2001 al 2013. Oggi, dopo due anni, ha ripreso in mano la propria vita

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2015 - 10:31

Un malore improvviso e il blackout di dodici anni di vita. È successo a Pierdante Piccioni, un medico di Pavia che in seguito a una lesione cerebrale ha cancellato tutti i ricordi dal 2013 al 2001, anno in cui si è fermata la memoria.

Gli ci sono voluti due anni per riuscire a riprendere in mano la sua vita e soprattutto a vincere la battaglia contro chi lo voleva disabile, privandolo della sua professione.

Una storia di coraggio e riscatto che ha raccontato in esclusiva a Nicoletta Gemnetti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.