Navigation

L’Unità di nuovo in edicola

La nuova copertina Unità online

Risorge lo storico quotidiano del Partito comunista ad un anno dal fallimento societario

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2015 - 10:54

È tornata in edicola l'Unità. A quasi un anno dall'interruzione della pubblicazione causato dal fallimento societario, lo storico quotidiano fondato da Antonio Gramsci viene riproposto da oggi, martedì, con una nuova veste grafica e un nuovo assetto societario.

Riportarlo in edicola "era un mio impegno personale, oggi è una promessa mantenuta" spiega il premier italiano e segretario del PD Matteo Renzi in una lettera inviata agli iscritti al suo partito. Il giornale "è un monumento dell'informazione nazionale che mancava al paese e alla sinistra", afferma dal canto suo il neo direttore Erasmo D'Angelis, con un passato in Rai e al Manifesto.

Giornale del Partito comunista prima e ora del Partito democratico, avrà una tiratura di 250'000 copie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.