Navigation

L’UE stabilisce le quote

Bruxelles reagisce al dramma degl’immigrati. 60'000 profughi ripartiti tra diversi paesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2015 - 20:59

La Commissione europea ha presentato mercoledi le sue proposte per affrontare il dramma dei profughi nel Mediterraneo.

Nei prossimi due anni 40'000 rifugiati soprattutto dell'Eritrea e della Siria saranno trasferiti dall'Italia e dalla Grecia in altri paesi dell'Unione Europea. Altri 20'000 profughi saranno ammessi poiché bisognosi di assistenza.

Come era già stato prospettato nelle scorse settimane, la Germania, la Francia, la Spagna, i Paesi Bassi e la Polonia accoglieranno la maggior parte di questi immigrati. Nel contempo si vuole rafforzare la lotta contro i passatori.

ats/mas

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.