Navigation

L'ONU taglia le fonti finanziarie dell'Isis

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 dicembre 2015 - 13:04

L'ONU si muove per tagliare le fonti di finanziamento dello Stato islamico, legate principalmente al traffico di petrolio e antichità. Il Consiglio di sicurezza ha approvato ieri sera una risoluzione elaborata congiuntamente da Stati Uniti e Russia, un testo considerato un primo passo per una maggiore collaborazione tra le due potenze sulla crisi siriana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.