Navigation

l maltempo ha devastato anche il Belgio

La strada principale della cittadina belga di Pepinster come si presentava meno di due giorni fa. Copyright 2021 The Associated Press. All Rights Reserved

Le vittime delle alluvioni che hanno colpito il Belgio salgono ad almeno 24. Lo hanno reso noto le autorità belghe, sottolineando la difficoltà di raggiungere un gran numero di persone a causa di blackout e interruzioni delle reti telefoniche.

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2021 - 20:56
tvsvizzera.it/fra

Dalla serata di venerdì il tempo è migliorato in tutto il Belgio e il livello dei fiumi si sta abbassando. Sono circa 120 i comuni colpiti, principalmente nel sud e nell'est del paese.

Il primo ministro belga, Alexander De Croo, e la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si sono recatia nelle aree più colpite per incontrare residenti, soccorritori e funzionari locali.

Dopo aver incontrato i soccorritori e gli abitanti di Rochefort e Pepinster, tra i comuni a sud-est del paese più colpiti dalle alluvioni, insieme alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen,  il primo ministro belga Alexander De Croo ha twittato: "I danni sono considerevoli, il dolore anche, ma enorme è la solidarietà". La presenza della leader Ue "mostra che questa solidarietà va ben oltre i confini", ha aggiunto De Croo.

E sui luoghi più colpiti c'era anche il nostro corrispondente da Beuxelles:

Contenuto esterno

Germania, il paese più colpito

Il paese più colpito è la Germania dove il numero delle persone morte a causa delle alluvioni è salito a 133, mentre continuano le ricerche dei circa 1'300 dispersi nel Land tedesco della Renania-Palatinato. Lo riferiscono fonti ufficiali tedesche.

La polizia di Coblenza ha fatto sapere che "secondo le ultime informazioni disponibili 90 persone hanno perso la vita" nella regione della Renania-Palatinato. A queste si aggiungono le 43 vittime nella Renania Settentrionale-Westfalia.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.