Navigation

L'ex sindaco di Londra non si candiderà

Boris Johnson rinuncia a correre per la poltrona di primo ministro al posto di David Cameron. Favorita tra i conservatori è ora la ministra dell'interno Theresa May

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2016 - 20:56

Nel Regno Unito continuano le profonde divisioni all'interno dei due principali partiti dopo la vittoria di Brexit.

A sorpresa l'ex sindaco di Londra Boris Johnson, fra i vincitori del referendum, ha deciso di non candidarsi per la leadership dei conservatori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.