Navigation

L'Austria e la nuova legge sull'Islam

L'austria ha agito concretamente per arginare e prevenire derive estremiste con una nuova legge

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2015 - 21:03

Ai musulmani sono garantiti più diritti ma ad esempio le moschee e gli imam non potranno più ricevere finanziamenti dall'estero.

Aspetti questi contestati da varie organizzazioni musulmane, che intendono appellarsi alla giustizia. Il governo austriaco però va avanti e vuole fungere da modello per l'Europa

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.