Navigation

Krugman: "Trump non ha idea di quello che dice"

Il Premio Nobel per l'economia 2008 preoccupato per il programma economico inesistente del candidato repubblicano alla Casa Bianca

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2016 - 20:30

In questa campagna per le elezioni presidenziali statunitensi il tema razziale sta guadagnando sempre più terreno, relegando in secondo piano altri importanti dossier, come quello economico. Ne abbiamo parlato con Paul Krugman, premio Nobel per l'economia nel 2008 e editorialista del New York Times, che ha tenuto una conferenza all'Università di Zurigo.

Secondo Krugman, Donald Trump non ha un programma economico e le sue proposte di budget cambiano ogni giorno. Non ha idea di quello che sta dicendo e i suoi consiglieri più stretti sono dei tipi strambi. Ma il premio Nobel crede che Trump, se eletto, proporrebbe un nazionalismo aggressivo verso gli altri paesi e grossi sgravi fiscali ai più ricchi. Un'elezione di Hillary Clinton indicherebbe invece una certa continuità con quanto visto sotto l'amministrazione Obama.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.