Navigation

Kim Kardashian legata e rapinata a Parigi

Finti poliziotti irrompono nella camera d'albergo della 35enne, rubando gioielli per milioni di dollari

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2016 - 13:11

Kim Kardashian ha subito un'aggressione a mano armata a Parigi. Cinque uomini travestiti da agenti della polizia, stando a Europe 1, sono entrati nella camera d'albergo della star intorno alle 2.30 nella notte tra domenica e lunedì. L'hanno legata e poi rinchiusa in bagno. Si sono in seguito impossessati di due telefoni cellulari e di numerosi gioielli, per un valore di diversi milioni di euro. "Il totale dev'essere ancora esattamente valutato", hanno dichiarato alla Prefettura di polizia della capitale francese. La 35enne è stata soccorsa dopo che i malviventi si sono dati alla fuga. Le autorità sono ancora alla loro ricerca.

Suo marito, il rapper Kanye West, che in quel momento stava tenendo un concerto a New York, ha interrotto lo show subito dopo essere stato informato di quanto accaduto. Si è congedato adducendo ad un'"emergenza famigliare".

La donna,che si trova nella capitale francese in occasione della Fashion Week, "è stordita, ma indenne", ha dichiarato la sua portavoce.

AFP/RSINewsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.