Navigation

Isis rivendica la strage di Nizza

Il Califfato dice di aver "ispirato" l'azione omicida dell'attentatore che la sera del 14 luglio ha ucciso 84 persone

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2016 - 14:34

La strage di Nizza è stata rivendicata dallo Stato Islamico. Il Califfato dice di aver "ispirato" l'azione dell'attentatore. "L'autore dell'operazione di Nizza in Francia è uno dei soldati dello Stato islamico. Ha condotto questa operazione in risposta agli appelli a colpire la popolazione degli Stati della coalizione che combatte lo Stato islamico". La rivendicazione è giunta attraverso Amaq, l'agenzia di stampa del Califfato.

Intanto la polizia ha fermato e interrogato 5 persone in due diversi quartieri della città.

Intanto da oggi la Francia è in lutto. Per tre giorni l'intero paese renderà omaggio alle 84 vittime delll'attacco di Nizza, fra le quali figurano anche 10 bambini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.