Incursione di Isis in Tunisia

Attacco respinto alla città di Ben Guerdane, il governo decreta il coprifuoco nella regione

Almeno 53 persone sono morte nell'attacco sferrato all'alba da un commando dell'Isis nella città tunisina di Ben Guerdane, non lontano dal confine con la Libia. I jihadisti hanno preso di mira una caserma e un posto di polizia e dopo alcune ore sono stati respinti dall'esercito.

Numerosi i falangisti uccisi dalle forze dell'ordine ma tra i morti figurano anche diversi militari e civili, tra cui una bimba di 12 anni. Il governo ha decretato il coprifuoco nella regione e la popolare isola turistica di Djerba è stata isolata. Secondo le autorità i miliziani intendevano prendere il controllo della città.

Parole chiave