Navigation

Disputa commerciale, tregua tra Stati Uniti e UE

Il presidente statunitense Donald Trump dopo l'incontro con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha annunciato che è stata raggiunta un'intesa per smorzare la disputa commerciale in corso sulle tariffe doganali. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2018 - 13:23
tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 26.07.2018)
Contenuto esterno



"È un gran giorno per il commercio libero e giusto", ha detto Trump dopo l'incontro con Juncker, sottolineando la volontà comune di andare verso l'obiettivo di "zero dazi" negli scambi industriali tra UE e Stati Uniti, con l'eccezione del settore automobilistico. 

Contenuto esterno


"I negoziati sono all'inizio ma sappiamo bene dove stiamo andando", ha aggiunto, assicurando che l'UE avrebbe cominciato quasi subito ad acquistare "molta soia" dai produttori statunitensi e ha promesso che avrebbe rivisto la questioni delle tariffe doganali statunitensi sull'acciaio e l'alluminio europeo, la cui introduzione aveva dato il via alla disputa commerciale.

Metà del commercio mondiale

Secondo una fonte europea, nessun nuovo dazio sarà imposto alle importazioni di automobili europee negli Stati Uniti, un dossier particolarmente sensibile per la Germania, dove il settore impiega circa 800'000 persone. 

"Abbiamo raggiunto un'intesa oggi", ha dichiarato dal canto suo Juncker, che prima dell'incontro aveva detto che USA e UE, che insieme rappresentano la metà del commercio mondiale, erano "partner vicini e alleati, non dei nemici".  

Un accordo finale per mettere la parola fine alle tensioni commerciali è atteso nei prossimi mesi. Mentre i negoziati sono in corso non saranno introdotte nuove barriere commerciali, ha assicurato il presidente della Commissione europea, definito da Trump un uomo "molto intelligente", ma anche "molto duro".

Juncker ha parlato di "un rafforzamento nell'ambito della cooperazione sull'energia". 

I due hanno inoltre detto che lavoreranno insieme per riformare l'Organizzazione mondiale del commercio (Omc).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.