Navigation

Incendi, il nuovo allarme dell'Onu

Contenuto esterno

Il cambiamento climatico e l'uso del suolo sconsiderato renderanno gli incendi più frequenti e intensi. È la conclusione del nuovo rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente. Entro la fine del secolo, si legge, gli incendi estremi cresceranno del 50%. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2022 - 21:28
tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS

Il rapporto "Spreading like Wildfire: The Rising Threat of Extraordinary Landscape Fires", osserva che cambiamento climatico e incendi si alimentano a vicenda e invita i governi ad adottare una nuova "formula antincendio", con "due terzi della spesa dedicati a pianificazione, prevenzione, preparazione e ripresa e un terzo impiegato per la risposta" all'evento. 

Per prevenire gli incendi, gli autori chiedono "una combinazione di dati e sistemi di monitoraggio basati sulla scienza, conoscenze indigene e una più forte cooperazione regionale e internazionale".

Argentina a fuoco


Per corroborare la tesi dell'Onu, in Argentina si combatte da giorni contro incendi fuori controllo che hanno colpito varie zone silvestri, fra cui quelle del Parco di Iberá. Al lavoro ci sono vigili del fuoco della provincia di Corrientes, funzionari della Direzione Parchi nazionali del ministero dell'Ambiente e volontari di altre organizzazioni.

L'incendio ha già distrutto circa 790'000 ettari di vegetazione di Corrientes, poco meno del 10% della superficie della provincia stessa". Di quel numero, si precisa, "circa 74'000 ettari (quasi il 40% della superficie del Parco nazionale Iberá) corrisponde a zone umide (in spagnolo 'esteros'), praterie e foreste, uniche nel loro genere per la loro biodiversità, che ospitano specie minacciate di estinzione come il cervo della pampa, l'aguará guazú (grande volpe autoctona) e lo yetapá dal collare (minuscolo uccello con una lunga coda)".

Contenuto esterno

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?