Navigation

Immigrazione clandestina, Londra e Parigi uniscono le forze

Accordo siglato a Calais dai due ministri dell'Interno, più agenti e un'unica centrale operativa sulle due sponde della Manica

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 agosto 2015 - 21:32

E' stato siglato oggi a Calais un accordo per il rafforzamento della collaborazione tra Francia e Regno Unito nella lotta all'immigrazione clandestina e nella gestione comune della sicurezza tra le due sponde della manica.

Nonostante il numero di accessi illegali lungo il tunnel della Manica si sia drasticamente ridotto nelle ultime settimane, i due Paesi hanno varato un piano per scongiurare nuove emergenze e lottare contro i trafficanti di esseri umani.

Tra le misure concordate figurano la costituzione di un centro comune di comando e controllo, l'incremento del numero di agenti sulle due coste e delle risorse a disposizione, la pianificazione di operazioni congiunte tra le rispettive forze di polizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.