Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il vertice e le proteste Le due facce del G20 ad Amburgo

(1)

Servizio del TG sul faccia a faccia Trump-Putin ad Amburgo.

Mentre i partecipanti al G20 lavorano per arrivare a un documento comune su clima e protezionismo, per le strade di Amburgo si diffonde la protesta, anche violenta. Venerdì si è tenuto intanto il primo, atteso faccia a faccia tra il presidente statunitense Donald Trump e quello russo Putin, che hanno annunciato un cessate-il-fuoco nel sudovest della Siria.

Per la prima volta i due leader si stringono la mano, si guardano negli occhi: fino a oggi si erano parlati solo al telefono. "Discuteremo ora e continueremo a farlo”, ha detto Trump. “Mi aspetto una evoluzione positiva per noi e per la Russia. È un onore essere qui con Lei”. Putin ricambia la cordialità.

Secondo indiscrezioni, i presidenti avrebbero discusso di Siria, Ucraina, lotta al terrorismo e sicurezza informatica. Dopo oltre due ore di incontro, l’annuncio di un accordo tra Stati Uniti, Russia e potenze regionali per un cessate-il-fuoco nel sudovest della Siria a partire da domenica.

(2)

Aggiornamenti in diretta dopo il faccia a faccia Putin-Trump ad Amburgo.

Le proteste, a margine del G20, sono iniziate giovedì sera e proseguite venerdì. Centinaia di manifestanti si sono scontrati con la Polizia e decine di attivisti sono stati fermati. Si contano oltre 200 feriti tra agenti e dimostranti.

Per contenere la situazione, le forze dell'ordine hanno chiesto e ottenuto rinforzi dai länder circostanti.

(3)

Il servizio del TG a margine del G20 di Amburgo

subscription form

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.


tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 07.07.2017)

×