Navigation

Il vaccino contro l'ebola si testa a Ginevra

Per la prima volta un vaccino verrà sperimentato sull'essere umano

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2014 - 22:21

Alcune centinaia di dosi del vaccino arriverranno a Ginevrta, all'HUG, dal Canada in un frigo speciale a bassissima temperatura. E questo perché l'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso che è proprio l'ospedale universitario di Ginevra a doverle sperimentare.

Una grande responsabilità per i medici, coscienti però che ci vorrà molto tempo prima di giungere a risultati concreti.

Bocche ancora cucite sul vaccino anche perché prima di procedere agli esperimenti l'ospedale deve attendere l'autorizzazione di Swissmedic, che in casi normali può giungere dopo parecchio tempo. Autorizzazione che però, vista l'urgenza Ebola e secondo indiscrezioni potrebbe essere già data nei prossimi giorni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.