Navigation

Il premier iracheno, "liberata Tikrit"

L'esercito, supportato dai miliziani sciiti e dai raid statunitensi, riconquista il centro della città finita in giugno nelle mani dell'Isis

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2015 - 22:22

Tikrit, la città conquistata in giugno dai jihadisti dello Stato islamico, è stata liberata dall'esercito iracheno, secondo quanto ha annunciato alla tivù di Stato il premier Haider al Abadi. L'offensiva delle truppe regolari, sostenute dai miliziani sciiti e da volontari sunniti, è stata supportata dai raid della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti. La riconquista di Tikrit, città natale dell'ex presidente Saddam Hussein, era considerata strategicamente fondamentale sulla via di Mosul, roccaforte dell'ISIS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.