Navigation

Il Portogallo continua a bruciare

Contenuto esterno

Migliaia di vigili del fuoco, militari con mezzi e aerei sono al lavoro in Portogallo per cercare di contenere otto violenti incendi che hanno colpito il centro e il nord del paese, mentre le temperature superano in parte i 40 gradi e il vento alimenta le fiamme. Il governo portoghese ha dichiarato lo stato di emergenza a partire da lunedì e fino a venerdì.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 luglio 2022 - 14:30
tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS

La Protezione civile portoghese ha dichiarato che quasi 1'500 soldati, 500 veicoli e 15 aeroplani stanno lavorando per contenere otto incendi in atto.

Nella città centrale di Ourém, più di 700 vigili del fuoco stanno cercando di spegnere un incendio che imperversa da giovedì. A circa 40 chilometri a nord di Ourém, l'incendio a Pombal ha colpito tre comuni ed è in atto da venerdì, con quasi 450 vigili del fuoco al lavoro per contenere le fiamme.

Le autorità hanno avvertito che, secondo i modelli meteorologici a disposizione, temperature superiori a 40 gradi Celsius, forti venti, temporali e siccità aumentano il rischio di incendi.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?