Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il Papa in Bolivia: no al dio denaro

Accolto come una rockstar al summit dei movimenti popolari, Bergoglio ha chiesto scusa ai popoli indigeni per quanto hanno subito nella conquista delle Americhe

Secondo giorno in Bolivia per papa Francesco. Il pontefice è stato ricevuto con grande entusiasmo all'Incontro mondiale dei movimenti popolari a Santa Cruz, e ha ricambiato scusandosi con i popoli indigeni dell'America latina per quanto hanno subito (anche da parte della Chiesa) negli anni in cui le Americhe venivano conquistate.

Scuse oneste, necessaria premessa per una denuncia: l'economia di oggi, ha detto Bergoglio, è un'economia al servizio del dio sbagliato, il dio denaro, che saccheggia non solo i popoli, ma anche la Madre Terra.

Poche ore prima di partecipare all'Incontro mondiale dei movimenti popolari, Francesco era stato ricevuto dal presidente boliviano Evo Morales e aveva tenuto, a La Paz, una messa davanti a milioni di persone. Il suo viaggio in America latina continuerà in Paraguay.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×