Navigation

Il dissidente azero Huseynov è giunto in Svizzera

Berna gli ha concesso il visto per motivi umanitari

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2015 - 21:44

Dalla scorsa notte Iemin Huseynov, giornalista e attivista per i diritti umani azero, si trova in Svizzera, dove gli è stato concesso un visto umanitario. Per sfuggire al carcere in patria si era rifugiato nell'ambasciata elvetica di Baku e dopo mesi di negoziati ha potuto raggiungere, accompagnato nel nostro ministro degli Esteri Didier Burkhalter, la Confederazione. Ma la situazione in Azerbaidjan resta difficile per tutti coloro che si oppongono al regime autoritario del presidente Ilham Aliev.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.