Navigation

Il conguaglio di Bruxelles: chiesti all'Italia 340 milioni

Un nuovo motivo di attrito dopo lo scontro istituzionale tra Renzi e Barroso sulla solidità dei conti

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2014 - 21:25

Tra i paesi che dovranno versare un nuovo contributo all'Unione Europea c'è anche l'Italia: Bruxelles vuole da Roma 340 milioni di euro. Un nuovo motivo di attrito dopo il duro scontro istituzionale di ieri che ha visto opporsi Renzi e Barroso sulla solidità dei conti italiani.

La pubblicazione della lettera confidenziale -nella quale la Commissione europea scrive che l'Italia si discosta in maniera seria dagli obiettivi concordati- è stata mal digerita a Bruxelles. Ma secondo alcuni analisti è stata una mossa efficace.

Il servizio è di Nicola Agostinetti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.