Navigation

Il Boeing della Malaysian abbattuto da un razzo russo

Il rapporto sull'incidente aereo in Ucraina non chiarisce la paternità dell'attentato

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2015 - 21:19

E' stato un missile terra-aria di fabbricazione russa ad abbattere il Boeing 777 della Malaysian Airlines, in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur con 298 persone a bordo il 17 luglio dell'anno scorso. Lo ha stabilito l'inchiesta condotta delle autorità olandesi per la sicurezza, i cui dettagli sono stati resi noti oggi. Mistero invece riguardo agli autori del lancio.

Nella regione dove è avvenuto l'attentato operavano i separatisti russi. In ogni caso lo spazio aereo dove si è consumata la tragedia, viene evidenziato dai tecnici, avrebbe dovuto essere chiuso e in questo senso vengono rilevate responsabilità anche di Kiev. Molte compagnie hanno infatti continuato a sorvolare la zona contesa durante il conflitto ucraino.

Secondo quanto indica il rapporto il razzo che è stato sparato contro il volo MH17 è un missile terra-aria 9N340M prodotto da Mosca. Il velivolo è stato colpito vicino alla cabina di pilotaggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.