Navigation

I miliardi della Cina investiti nel mondo

La svizzera Syngenta è soltanto l'ultima tra acquisizioni e nuove aziende; entro il 2020 gli investimenti potrebbero salire a 1'500 miliardi di euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2016 - 21:13

La Cina non acquista solo in Svizzera. Uno studio tedesco ha rivelato che la Repubblica popolare ha investito circa 67 miliardi di euro per le acquisizioni e la creazione di nuove aziende in tutto il mondo, e questo solo nel 2012. Secondo stime recenti, gli investimenti potrebbero aumentare a 1'500 miliardi di euro entro il 2020.

Sono grandi nomi quelli acquisiti fino ad ora da investitori cinesi. Il produttore di auto Volvo, la ditta di orologeria Eterna, l'azienda di gomme Pirelli e l'operatore turistico Club Med.

Queste acquisizioni sono mirate, dichiara Josef Mondl, esperto di economia cinese all'Università di San Gallo. Nell'intervista [cfr. video] ci spiega che le tendenze sono chiare: la presa cinese sulle aziende aumenterà a livello globale. In questo modo il Paese vuole allacciarsi a nuovi mercati. Finché il sistema politico cinese resterà stabile, questa caccia alle imprese rimarrà inarrestabile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.