Navigation

Hillary Clinton rischia l'incriminazione

La campagna presidenziale si fa sempre più difficile e torna a farsi feroce la polemica sulle sue email: tra quelle inviate dal suo account privato, ce n'erano alcune top secret

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2016 - 15:03

Hillary non ci sta però, sente la puzza di bruciato, teme un complotto per farla fuori dalla corsa per la presidenza degli Stati Uniti, prevista per il prossimo novembre, e alza la voce. "Che le e-mail siano pubblicate, dice, tutte. Nessuna di esse era classificata al momento dell'invio. E sarà il pubblico a decidere se fossero top secret o no".

L'FBI prosegue con le sue indagini, i repubblicani fanno pressioni, ora c'è anche il rischio che Hillary possa essere incriminata. Se così fosse la sua campagna sarebbe praticamente finita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.