Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Guerra all'Isis, svolta in Turchia

Ankara, accusata a lungo di essere riluttante, ha bombardato postazioni dei miliziani in Siria e lanciato una vasta operazione anti-terrorismo interna

La Turchia è intervenuta militarmente contro l'autoproclamato Stato Islamico, bombardando alcune postazioni dei miliziani in Siria e lanciando allo stesso tempo una vasta operazione anti-terrorismo che ha portato all'arresto di oltre 250 persone, sospettate di essere jihadisti o ribelli curdi.

Si tratta di una vera e propria svolta per Ankara, accusata a lungo di essere riluttante nel contrastare l'avanzata del Califfato. A scuotere il governo turco è stata l'uccisione di un suo soldato e l'attentato di quattro giorni fa a Suruc.

I caccia statunitensi e britannici, peraltro, potranno ora usare la strategica base aerea di Incirlik per colpire le postazioni del sedicente Stato Islamico. La località dista soli 120 chilometri dalla Siria.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×