Navigation

Grecia, chiesto prestito triennale

Tsipras promette di attuare una serie di misure, tra cui la riforma delle pensioni e dell’IVA e aggiunge che non vogliono uscire dall’euro, ma cercano un accordo corretto

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 luglio 2015 - 20:15

Con una lettera al meccanismo europeo di stabilità, il fondo salva stati dell'Unione europea, la Grecia ha formalmente chiesto un prestito triennale. Atene non menziona cifre, ma promette di attuare dalla prossima settimana una serie di misure, tra cui la riforma delle pensioni e dell'IVA. Intanto a Strasburgo il premier Tsipras si è rivolto al parlamento europeo: non vogliamo uscire dall'euro, ma vogliamo un accordo corretto, che ci aiuti ad uscire dalla spirale di austerità e debito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.