Navigation

Gran Ghetto è in Puglia

Viaggio nella città di plastica e cartone vicino a Foggia che ospita gli schiavi della raccolta dei pomodori

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2014 - 11:42

Sopravvivere alla fuga in mare, spesso non basta per realizzare il sogno di una vita migliore. In Italia, durante la raccolta del pomodoro, circa 20'000 braccianti si spostano in Puglia in cerca di lavoro. Un esercito che vive alla giornata in condizioni precarie e disumane. Alcuni di loro, hanno addirittura fondato e costruito una città abusiva in mezzo ai campi. A pochi chilometri da Foggia. Seconda puntata del reportage in Puglia di Nicola Agostinetti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.