Navigation

Germania, giro di vite sull'accoglienza dei migranti

Al lavoro su nuove misure per gestire le numerose richieste d'asilo

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 settembre 2015 - 20:41

Per far fronte all'eccezionale flusso di migranti, la Germania ha deciso di stringere la vite per quanto riguarda l'accoglienza dei richiedenti d'asilo provenienti dai Balcani. Difatti, circa il 40% dei richiedenti registrati in Germania da inizio anno sono originari dei Balcani, ma meno dell'1% delle loro domande viene accettate.

Le misure, simili ad alcune di quelle già attuate anche dalla Svizzera, dovrebbero entrare in vigore a inizio novembre con l'obbiettivo principale di rinviare il prima possibile nei paesi d'origine coloro che non hanno diritto di asilo e liberare così posti nei centri d'accoglienza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.