Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Gelo polare Il ciclone bomba investe la costa est degli USA

Due persone attraversano la strada investite da vento e neve, a un incrocio di New York
(Keystone)

Ha portato neve, gelo e venti con velocità da uragano la tempesta che si è abbattuta giovedì sulla costa orientale degli Stati Uniti. In governatori di Georgia, North Carolina e Virginia hanno dichiarato lo stato d'emergenza.

Il cosiddetto 'ciclone bomba' investe un paese da dodici giorni nella morsa del freddo, che ha causato 17 morti. Gli americani che vivono nelle regioni toccate sono oltre 58 milioni, di cui più di 13 in stato d'allerta.

Aeroporti e stazioni in tilt

Negli aeroporti sono stati cancellati almeno cinquemila voli e lo scalo internazionale JFK di New York è stato chiuso per ore. Anche i treni Amtrak hanno ridotto o sospeso il servizio su alcune tratte in partenza dalla Grande Mela o Washington DC.

A Savannah, in Georgia, sono deragliate tre carrozze sulla linea ferroviaria tra Miami e la Grande Mela, ma non ci sono stati feriti tra i 300 passeggeri.

Migliaia di americani al buio

Si contano oltre 77 mila utenze rimaste senza elettricità, in particolare nei tre Stati dove è stata dichiarata l'emergenza. Le possibilità di blackout preoccupano particolarmente, dove siano previste temperature artiche.

Immagine del cosiddetto 'ciclone bomba' scattata dal satellite GOES-16, gestito da NASA e Noaa
(Keystone)

La tempesta è stata immortalata dal satellite GOES-16, parte di una costellazione gestita dalla Nasa e dal Noaa (agenzia Usa per lo studio di oceani e atmosfera) per scopi scientifici e di protezione civile.

Nelle immagini è ben visibile la coltre di nubi gelide che copre i cieli della città di New York e di gran parte della Costa Est, e che si allunga dal cuore della tempesta per migliaia di chilometri verso Sud, fino ai Caraibi.

Fine della finestrella

A New York, Boston e molte altre città le scuole sono rimaste chiuse giovedì, e le autorità hanno invitato i cittadini a mettersi al volante solo se necessario.

Come un uragano d'inverno

Secondo il meteorologo di Weather Channel Jon Erdmann, si tratta di una delle bufere più potenti mai abbattutesi sulla Costa Est. Una sorta di uragano invernale, il cui pericolo non costituito soltanto dalla neve ma anche da fortissimi venti e temperature gelide.

(1)

Servizio del TG sul maltempo negli USA

Tra venerdì e sabato, la situazione potrebbe peggiorare: a New York sono attese temperature attorno ai -20 gradi.

Nel nord della Florida, sono state registrate le temperature più basse da molti anni e nella capitale Tallahassee non nevicava in modo significativo dal 1989.

tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 05.01.2018)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box