Navigation

Gasdotto TAP, iniziano gli scavi in Albania

La Svizzera ha partecipato a disegnare questo progetto. Cominciando con uno studio di fattibilità, fatto dal gruppo energetico AXPO

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2015 - 20:28

L'Europa da tempo tenta di diversificare il proprio approvvigionamento in gas. In particolare tenta di essere meno dipendente dalla Russia, che qualche anno fa, per una disputa con l'Ucraina, lasciò il continente al freddo.

Russia che oggi, sempre a causa dell'Ucraina, è in parte poco affidabile per l'UE. Per raggiungere l'obiettivo, naufragato il progetto Nabucco che dalla Turchia puntava verso Vienna, adesso si scommette sulla rotta a Sud attraverso la Grecia e l'Albania. Il progetto si chiama TAP - Trans Adriatic Pipeline - e contiene anche un po' di know how svizzero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.