Navigation

Fuori legge i matrimoni gay

keystone

Angelino Alfano vuole cancellare dai registri di stato civile tutti i matrimoni omosessuali contratti all'estero

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2014 - 14:57

Le nozze gay di cittadini italiani contratte all'estero devono essere cancellate dai registri di stato civile. Così il ministro del''Interno Angelino Alfano. Con una circolare a tutti i prefetti Alfano ricorda che in caso di inerzia da parte di prefetti o sindaci, vi sarà un annullamento d'ufficio degli atti che sono stati illegittimamente adottati. Motivo di tale circolare? In Italia non è possibile un matrimonio tra due persone dello stesso sesso: la legge non lo permette.

Il caso ricorda, tra l'latro, il matrimonio di due uomini italiani che per unirsi andarono fino a New York. Di ritorno a casa, chiesero che quel rito civile venisse convalidato dallo stato italiano. E il sindaco di Grosseto non ci pensò due volte, accettando la richiesta. E come a Grosseto, così altri sindaci di altri comuni accettarono tale pratica. E questo nonostante la Corte costituzionale nel 2010 avesse chiaramente dichiarato fuori legge tale pratica. Ora il ministro degli Interni Alfano ha deciso di far rispettare la legge.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.