Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Foggia sotto assedio della criminalità

Novembre nero in Puglia: 8 attentati dinamitardi in pieno centro. Azioni intimidatorie della criminalità organizzata che gestisce racket, usura e estorsione

Otto intimidazioni in pochi giorni hanno fatto emergere un problema noto da tempo a Foggia: il racket. Non si tratta di un fenomeno nuovo ma nella città pugliese le bombe sono state fatte esplodere anche sul mezzogiorno in pieno centro a due passi da questura e municipio. Una recrudescenza della violenza non abituale che i cittadini stanno vivendo con paura.

Così, giovedì 27 novembre, il ministro degli interni Angelino Alfano incontrerà a Roma una delegazione di Foggia per discutere l'emergenza della criminalità organizzata nella città pugliese.

Racket e usura sono una vecchia ferita per Foggia. E le bombe scoppiate in città sono anche il sintomo di un certo nervosismo da parte delle cosche. La società civile ora sta reagendo. È nata anche l'associazione antiracket per aiutare gli imprenditori vittime delle estorsioni.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×