Navigation

Ferrari: "Nessuno è indispensabile", nemmeno Montezemolo

L'ex presidente della rossa di Maranello lascia e al suo posto va Sergio Marchionne

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2014 - 13:11

Dopo 23 anni di presidenza in Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo lascia la carica con effetto a partire dal prossimo 13 ottobre. Lo rimpiazzerà l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Sergio Marchionne che, dal Forum di Cernobbio dei giorni scorsi aveva detto: "Nessuno è indispensabile", in riferimento agli anni di insuccesso sportivo registrati dalla casa automobilistica.

"La Ferrari avrà un ruolo importante all'interno del gruppo Fca nella prossima quotazione a Wall Street e si aprirà quindi una fase nuova e diversa che credo giusto debba essere guidata dall'amministratore delegato del gruppo. Finisce un'epoca e ho quindi deciso di lasciare la presidenza dopo quasi 23 anni meravigliosi e indimenticabili, dopo quelli passati a fianco di Enzo Ferrari negli anni Settanta", ha commentato Cordero di Montezemolo in una nota.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?