Navigation

“Il Klu Klux Klan e i suprematisti bianchi sono ripugnanti”

Dopo le polemiche per il suo silenzio in seguito all’attacco di Charlotsville, il presidente statunitense Donald Trump ha condannato quanto accaduto, promettendo che sarà fatta giustizia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2017 - 22:09
tvsvizzera.it/mar
Contenuto esterno


Ci sono volute 48 ore a Donald Trump per condannare i fatti avvenuti sabato nella città della Virginia, costati la vita a 3 persone. Dopo le accuse dell’opposizione democratica e di alcuni repubblicani di essere stato troppo tenero nei confronti dei suprematisti bianchi, il presidente statunitense ha dichiarato che il razzismo è un male e che i il Klu Klux Klan, i neo-nazisti e i suprematisti bianchi sono ripugnanti.

Trump ha anche sottolineato che l'attacco di Charlottesville è stato "orribile". il Dipartimento di Giustizia ha aperto un'indagine e "sarà fatta giustizia".

Il presidente americano ha incontrato nelle ultime ore il ministro della Difesa Jeff Session e il direttore dell'Fbi Chris Wray per fare il punto sugli incidenti avvenuti nella città del sud degli Stati Uniti. 




Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.